di Veronica Basaglia on 21 aprile 2021

Come senza dubbio saprai, l’ultimo anno ha cambiato profondamente le abitudini d’acquisto. L’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 ha modificato le nostre abitudini quotidiane e limitato le nostre possibilità di spostamento, e attività che un tempo erano comuni e date per scontate, come ad esempio fare la spesa al supermercato, hanno dovuto evolversi assieme alle nuove routine. In questo senso, vendere online prodotti alimentari si è rivelata una scelta vincente sia per i giganti della GDO che per i piccoli commercianti, che hanno trovato nel digitale una risposta efficace alle limitazioni fisiche causate da lockdown e zone rosse.

Anche prima della pandemia, però, erano sempre più numerose le imprese che avevano già puntato all’e-commerce per proporre i loro prodotti alimentari. Tale scelta è legata al fatto di poter raggiungere una platea molto più ampia rispetto a quella che è possibile coinvolgere con una tradizionale attività territoriale, e si rivela estremamente efficace soprattutto per chi propone prodotti particolari, che riscontrano una richiesta molto più vasta e trasversale.

Virtualmente, pressoché qualunque attività abbia a che fare con prodotti enogastronomici può valutare la possibilità di vendere online. Ciò che è importante è saperlo fare nel modo giusto, specialmente tenendo conto delle normative tipiche dell’industria alimentare (diversificate e stringenti) che potrebbero quasi certamente dover richiedere la consulenza di tecnici o periti specializzati.

In questa piccola guida, ti proponiamo quelle che secondo noi sono le strategie e le regole più efficaci per operare al meglio.

marketing-settore-alimentare-vendere-web

Quale normativa per la vendita online di prodotti alimentari?

Per quanto riguarda i riferimenti normativi relativi alla vendita digitale di prodotti enogastronomici, quelli di cui sarà essenziale tenere conto sono principalmente tre: il Regolamento europeo 1169/2011/UE, per le indicazioni sull’etichettatura; il  D. Lgs. 114/1998 e la sua integrazione nel D. Lgs. 59/2010 per quanto riguarda i requisiti del gestore del canale e-commerce; e il D.Lgs 70/2003 per conoscere gli adempimenti previsti per il settore del commercio online.

Ti consigliamo di leggerli con la massima cura: ti servirà a individuare punti di forza e debolezza della tua proposta e a correggere eventuali inadempienze che non avevi fino a questo momento considerato.

Attenzione all’etichettatura degli alimenti e alle informazioni all’utente

Un’altra questione cruciale a cui dovrai prestare la massima cura riguarda l’etichettatura dei prodotti alimentari che venderai nel tuo negozio online. Ricorda infatti che il consumatore ha il diritto di ricevere tutte le informazioni sul prodotto, e che tu hai il dovere di fornirgliele in modo chiaro, preciso e trasparente.

I dati in etichetta dovranno includere quanto segue:

  • Elenco degli ingredienti contenuti e utilizzati per la produzione dell’alimento
  • Possibili allergeni
  • Durata e scadenza del prodotto
  • Consistenza del prodotto (liquido, in polvere, surgelato) e indicazioni per la sua conservazione (frigo, freezer, temperatura ambiente)
  • Tipologia di oli o grassi vegetali usati per la produzione
  • Provenienza dell’alimento
  • Informazioni nutrizionali relative a 100 g/ml e valore energetico
  • Eventuali informazioni in merito al consumo del prodotto

Infine, tieni conto che il tuo consumatore dovrà anche essere educato in modo chiaro sulle tue politiche di vendita, sul diritto di reso/recesso e rimborso, sulle modalità di pagamento e di consegna (delivery presso il domicilio, ritiro in negozio, ecc.) e su qualunque altra indicazione possa condizionare la sua decisione di acquistare o meno i tuoi prodotti.

La spedizione: prodotti freschi o non deperibili?

Per quanto riguarda la spedizione dei tuoi prodotti alimentari, il nodo della questione riguarda la loro freschezza e possibile deperibilità durante la fase di trasporto e consegna.

Specialmente se intendi vendere online alimenti freschi, dovrai conoscere in dettaglio i principi e le norme che regolano questo importante passaggio del commercio digitale.

Tipicamente, alla categoria dei prodotti freschi (e dunque deperibili) corrispondono prodotti come i salumi, i latticini, i surgelati, le preparazioni gastronomiche da frigo, la frutta, la verdura e via discorrendo. I prodotti non deperibili includono invece pasta, riso, legumi, farine, ecc.

Per questi ultimi, il servizio di un corriere tradizionale sarà sufficiente, ma sempre nel pieno rispetto delle indicazioni igienico-sanitarie relative al Paese di consegna.

Per la spedizione di alimenti freschi, dovrai invece necessariamente rivolgerti a un corriere che fornisca questo esplicito servizio, erogato di norma con particolari veicoli isotermici che assicurano un accurato controllo e mantenimento della temperatura durante tutto il tragitto. Dovrai in questo caso fare riferimento alla classe di trasporto più adatta per i tuoi prodotti:

  • A, per mezzi che mantengono una temperatura tra i 12° C e 0° C
  • B, che prevede temperature tra +12°C e –10°C;
  • C, per temperature comprese tra i +12°C e –20°C

L’importanza dell’imballaggio

Anche l’imballaggio gioca un ruolo fondamentale nella vendita online di prodotti alimentari. Dovrai quindi procurarti scatole e confezioni che si adattino perfettamente alla dimensione dei prodotti che intendi spedire, i quali dovrebbero sempre essere avvolti nel pluriball così da evitare spiacevoli danneggiamenti e rotture durante il trasporto.

Per quanto riguarda gli alimenti freschi, a prescindere dalla fase di trasporto controllata termicamente dal corriere dovrai comunque preoccuparti di confezionarli sottovuoto e ricoprirli di ghiaccio secco, così da mantenere la temperatura ideale ed evitare muffe e deperimenti. In questo senso, esistono scatole di polistirolo estremamente funzionali da cui potresti trarre grande utilità.

Non dimenticare infine di apporre le diciture corrette sulla scatola, indicando se il suo contenuto è fragile o fresco.

E la parte di marketing digitale?

Ora che ti abbiamo fornito qualche informazione in merito alle modalità di gestione pratica della vendita online di prodotti alimentari, vogliamo indicarti alcuni suggerimenti relativamente alla realizzazione e promozione del tuo e-commerce.

Tieni infatti presente che la modalità di acquisto online sta ormai rapidamente scalando la classifica del gradimento e che sempre più consumatori utilizzano la rete per comprare qualunque genere di prodotto o servizio.

Fare la spesa, come abbiamo evidenziato all’inizio di questo articolo, è ora diventata un’attività che è facile compiere dalla poltrona di casa. Questo significa che il tuo negozio di prodotti alimentari online dovrà distinguersi da un numero sempre più alto di competitor, e che dovrà dunque seguire una strategia ben precisa.

mercato-alimentare-digital-delivery-gdo-food

Tanto per cominciare, trova la tua nicchia

La prima cosa che ti suggeriamo di fare è individuare la nicchia di mercato in cui posizionarti, sia rispetto ai tuoi prodotti che alla tipologia di utenza a cui intendi rivolgerti.

Punta su uno o due prodotti che possono differenziarti dall’offerta della concorrenza e, successivamente e in funzione dei risultati raggiunti, amplia la tua proposta a raggi concentrici, tenendo sempre presente qual è il fondamento della tua attività e cosa i tuoi consumatori si aspettano da te sia in termini di prodotti che di filosofia/etica commerciale.

Per avere maggiori garanzie in merito a come procedere, ti consigliamo di investire una parte del tuo budget nelle ricerche di mercato, così da testare l’effettiva fattibilità della tua idea: esiste spazio per il prodotto che vuoi lanciare? Qual è la tua platea di consumatori? In che modo puoi differenziare la tua offerta?

Queste sono tutte domande a cui, dati alla mano, sarà più semplice rispondere e che ti permetteranno di studiare una strategia di vendita con maggiori probabilità di successo.

Valuta inoltre i vari trend di mercato e individua quello che potrebbe ospitare anche i tuoi prodotti: al momento attuale, le tendenze favoriscono alimenti bio, GOP, etnico, con restrizioni particolari (privo di glutine, lattosio, allergeni, ecc.), provenienti da commercio equo-solidale, vegetariani, vegan, di produzione locale o artigianale e via discorrendo.

A quale categoria appartengono i tuoi?

Scegli la tua piattaforma web

Per quanto riguarda lo strumento di vendita vero e proprio, ossia la tua piattaforma e-commerce, puoi fare riferimento alla nostra guida sulle principali a tua disposizione, tenendo comunque presente l’importanza di rivolgersi a professionisti del settore che ti supportino nella creazione del sito, tanto a livello grafico, che di contenuti, che di esperienza utente.

Il tuo negozio online è, di fatto, una versione virtuale del punto vendita reale e dovrà quindi essere studiato in ogni dettaglio, a partire dal branding fino ai colori istituzionali, dal tono di voce dei testi fino alla scelta delle immagini.

L’obiettivo primario del sito non sarà soltanto proporre i prodotti, ma anche semplificare e rendere piacevole il processo di acquisto per il consumatore, fornendo informazioni in modo chiaro e immediato, col fine ultimo di non dirottare altrove utenti potenzialmente interessati.

Oltre alla parte tecnica di messa nel carrello, check-out e pagamenti, un buon sistema di e-commerce ti potrà supportare anche nell’invio di e-mail personalizzate e codici di tracking, nonché nella proposta di prodotti simili e consigliati, di offerte, codici sconto e promozioni.

Supporta il tuo e-commerce con la giusta strategia di marketing digitale

Social network, video-ricette, e-mail marketing, paid ADV su Facebook, Instagram o Google sono soltanto alcuni dei numerosi strumenti che il marketing digitale mette oggi a tua disposizione per aiutarti a comunicare la tua offerta enogastronomica a un pubblico sempre più ampio.

Nuovamente, il supporto di un team specializzato in strategie digitali ti aiuterà a differenziarti nella tua nicchia di mercato e a presidiarla nel modo corretto, favorendo le visite al tuo sito di e-commerce, la tua brand reputation e l’awareness del tuo marchio rispetto al tuo target di riferimento.

In questo senso, gli esperti di NAXA sono sempre a tua disposizione per mettere a punto un piano digitale completo e multicanale, che trasformi il tuo negozio online in un’impresa di successo, innovativa e originale per gli acquirenti.

Contattaci per parlarne!

Topics: Food & Beverage Marketing