di Admin on 6 febbraio 2017

Il vostro showroom di arredamento è cambiato assieme alla modalità che i vostri clienti hanno di valutare e acquistare un prodotto? Siete certi di essere entrati con il piede giusto nei modelli di business innovativi e altamente tecnologici che caratterizzano la quarta rivoluzione industriale attualmente in corso?

Se state pensando di rinnovare il vostro showroom di arredamento ma non siete certi di come muovervi, il nostro consiglio è quello di tenere in prima considerazione la potenza dell’interattività: è ciò che le persone cercano, ciò che desiderano, ciò con cui ormai vivono ogni ambito della loro vita.

Proporre una bella vetrina e prodotti di qualità potrebbe infatti non essere più sufficiente per stagliarsi rispetto ai vostri concorrenti, e convincere i potenziali clienti a varcare la soglia del vostro negozio di mobili. Nell’epoca di Internet e dell’interattività, è necessario qualcosa in più – e, infatti, gli strumenti di marketing si sono evoluti con le necessità degli utenti di acquistare in un modo diverso.

L’acquisto è oggi il risultato di un’esperienza. Proprio partendo da questo semplice assioma sono ormai numerosi i brand che hanno saputo cavalcare l’onda e modificare il loro modello di business in accordo alle aspettative del pubblico.

Scarica la GUIDA gratis:  come il web cambia il business dei negozi di arredamento

Qualche esempio di showroom di arredamento davvero innovativo

Vogliamo illustrarvi a seguire alcuni esempi pratici di innovazione all’interno di showroom di arredamento e interior design. Veri e propri progetti di successo che hanno lanciato i brand in cima al gradimento degli utenti, risultato di una modalità di pensiero “snodata” e “out of the box”. Il mondo del retail, nella sua enorme vastità, è in effetti uno dei primi settori di business ad aver compreso la necessità di cambiare le proprie proposte, e di non doverle più limitare ai prodotti, quanto piuttosto ampliandole a servizi esclusivi.

Ciò che noterete è tutti questi brand hanno studiato modalità di vendita focalizzate sull’esperienza del cliente: l’obiettivo è sempre quello di rendere l’esperienza d’acquisto divertente, piacevole, positiva. Tutto ciò che può rendere lo shopping un’esperienza spiacevole, in effetti, deve essere completamente evitato nel vostro showroom di arredamento.

I negozi di mobili che hanno saputo rinnovarsi con successo hanno agito alla radice del loro modello di business, dando vita ad innovazioni che trovano spazio nel “cuore” del loro prodotto o dell’esperienza di shopping: il risultato è che sono riusciti a trasformare l’acquisto in un’azione realmente utile.

Ecco qualche ispirazione:

  • New York: il negozio di arredamento di camere da letto COCO-MAT ha sfruttato appieno il concetto di relax dei suoi clienti, offrendo un servizio di “try-before-you-buy” per tutti i suoi letti. In buona sostanza, i visitatori dello showroom hanno la possibilità di fare un pisolino sui letti e di riposarvi per un paio d’ore, dopo le quali viene loro offerto un buon succo d’arancia. L’acquisto del letto, ovviamente, non è obbligatorio, ma siamo certi che non vi stupirete di sapere che gli introiti del negozio sono aumentati in modo considerevole perché l’esperienza dei potenziali clienti è diventata più che positiva.
  • Design Sponge, webzine specializzata in Interior Design, ha dedicato una sezione del suo sito al “Prima e dopo” degli ambienti rinnovati nell’arredamento. L’applicazione pratica della differenza che può fare una diversa disposizione dei mobili, una scelta precisa di complementi d’arredo o pezzi d’arredamento, un uso sapiente dei colori su case e stanze reali ha fatto breccia nel cuore degli utenti.
  • Cicero&Cicero, showroom di mobili siciliano, ha impostato in propri ambienti così da garantire un’esperienza interattiva ai tutti i visitatori. Lo ha fatto attraverso varie ambientazioni e strumenti multimediali interattivi capaci di creare, in modo “virtuale”, l’arredo di una stanza prima che questo sia concretamente realizzato. L’azienda definisce il proprio showroom come il “3.0 dell’edilizia”.

Qualche consiglio per rendere innovativo il vostro negozio di mobili

Fermo restando che è essenziale uno sforzo di creatività per comprendere come uno showroom di interior design possa realmente muovere quel passo in più che gli permetta di soddisfare le nuove esigenze dei clienti, combattere la concorrenza e stagliarsi come influencer nel proprio settore, esistono certamente delle modalità da prendere in considerazione per trasformare il vostro negozio di mobili in luogo davvero innovativo.

Oltre alle considerazioni relative all’interior design dello showroom di interior design, tenete sempre ben presente la potenza inarrestabile delle nuove tecnologie per proporre i vostri prodotti e servizi a una platea di clienti potenziali realmente interessata.

  • Prendete in considerazione i social network: tra le tante piattaforme social attualmente utilizzate in tutto il mondo, ve n’è una in particolare che sembra essere stata creata su misura per il settore dell’arredamento e dell’interior design. Si tratta di Pinterest, un sito di condivisione foto che permette agli utenti di creare e condividere collezioni fotografiche tematiche. Il target principale di questo social network è di sesso femminile, età media 35 anni, cultura medio-alta: si tratta, in sostanza, dell’identikit della responsabile dell’acquisto dei mobili di casa.
  • Utilizzate il Digital Marketing per pubblicizzare un evento nel vostro showroom d’arredamento: trasformate il vostro spazio di lavoro in un ambiente in cui anche i clienti acquisiti e potenziali possano sentirsi a casa. Dare vita a un evento è un ottimo modo di pubblicizzare la vostra attività, ma altrettanto importante sarà utilizzare i giusti mezzi per promuoverlo. Faceboook – ma non solo – offre la possibilità di pubblicizzare eventi con un investimento moderato. Il supporto e la consulenza di un social media strategist vi aiuterà a raggiungere un target che non ha ancora avuto la fortuna di conoscervi.
  • Non dimenticate il Mobile Marketing: oggi, ben più della metà (in realtà quasi tre quarti) delle ricerche su internet viene effettuata da dispositivi mobile, come smartphone e tablet. Siete al passo con i tempi? Tenete questa tecnologia nella giusta considerazione? Il vostro sito web è ottimizzato per le risoluzioni più comuni di questi device? È responsive? Un esperto di digital marketing saprà illustrarvi tutte le ragioni per cui il mobile marketing è oggi uno strumento di lavoro imprescindibile anche per la vostra attività di interior designer e, magari, suggerirvi anche un utilizzo performante del text message marketing.
  • Semplicità significa successo: molto spesso, i negozi di mobili che fanno marketing hanno necessità di supporto sia per ottimizzare le loro comunicazioni che per canalizzarle nel modo corretto. Ricordate che, in questo caso, less is more, ossia il meno permette di ottenere di più. Una corretta calibrazione delle vostre attività di marketing e una definizione chiara e semplice della sua strategia vi permetterà di aumentare il numero dei vostri clienti e, dunque, i vostri guadagni.
  • Rimanete informati e aggiornati: questo consiglio è di grande importanza per navigare correttamente le nuove richieste di mercato del nuovo millennio. La collaborazione con una buona agenzia di digital marketing vi permetterà di rimanere costantemente up to date con le strategie di maggiore successo per la promozione del settore dell’interior design. Dal SEO al SEM, dall’utilizzo delle piattaforme di advertising a pagamento sino alla messa online di un sito di ecommerce, il supporto di professionisti preparati è garanzia di risparmio di tempo e denaro.

Scarica la GUIDA gratuitamente:  "Come il web cambia il business dei negozi di arredamento"