di Veronica Basaglia on 3 aprile 2019
Veronica Basaglia
Find me on:

Il Web Design è una delle specializzazioni – o rami – più interessanti e appassionanti del digital marketing, e parte integrante e irrinunciabile di strategie a tutto tondo che comportano l’impiego di strumenti di varia natura col fine ultimo di raggiungere specifici risultati di business.

Proprio per questo gli esperti e i professionisti di settore si impegnano, periodicamente, ad analizzare le tendenze più apprezzate ed efficaci. La scelta di specifici layout, palette colori, tecnologie interattive e tool è molto importante nella definizione di progetti digitali completi e di successo.

Ma quali sono le più quotate tendenze di web design per l’anno in corso? Vediamole insieme!

  1. La User Experience resta al primo posto: e non è una novità. Qualunque dettaglio in termini di tendenze di web design ha comunque questo denominatore comune, che non deve mai essere sottovalutato. Di conseguenza, i siti web dovranno sempre essere rapidi e reattivi, e declinati specificamente su qualunque piattaforma, dal desktop all’ormai universale mobile, con soluzioni ad hoc.
  2. L’essenzialità è la chiave del successo: niente esagerazione, ma minimalismo. Dimenticate i design eccessivi e ridondanti degli anni scorsi e concentratevi invece su layout puliti e chiari, talvolta asimmetrici, ma sempre molto semplici in termini di fruizione e navigazione.
  3. Palette colori vibranti: Living Coral, il Pantone Color of the Year, approda anche nel web design con le sue tonalità vibranti, non necessariamente materiche, ma sempre più luminose e colorate, declinate soprattutto nei toni del rosa e del viola.
  4. Intrinsic web design: è questa una delle grandi novità dell’anno, grazie a un termine appositamente coniato dalla designer Jen Simmons, di Mozilla. Così ne definisce il concept: “la parola si riferisce alla natura essenziale che costituisce un oggetto. Quando si parla di web come medium visivo, il canvas è il browser. Le capacità dei browser hanno raggiunto livelli tali da essere definibili addirittura come creativi, dal momento che includono l’utilizzo di tool e proprietà invece che hack e tip che un tempo erano pensati per superarne i limiti. Tale comportamento offre ai programmatori e ai web design migliori opzioni in termini di flessibilità, e assicura che il focus sul contenuto non si perda mai di vista, a prescindere dal contesto in cui viene visualizzato.”
  5. Long Scrolling: incredibile ma vero, l’approccio mobile first che è così tipico degli ultimi anni ha favorito l’azione di scrolling rispetto al click, e questa tendenza si riflette anche nelle nuove tendenze di web design, a prescindere dalla piattaforma di destinazione.
  6. Menu ad hamburger: sono favoriti perché sono sempre più compresi dall’utente e perché sono più facili da fruire anche da mobile. La rivoluzione nella struttura dei menu dei siti è molto importante, e interessa tutte le piattaforme, non solo gli smartphone.
  7. Emotional design: il web design del 2019 è emozionale e ingaggiante esattamente come i contenuti, sempre più creativi e personalizzati. L’utente si è evoluto, e i professionisti del digital insieme a lui. Niente più messaggi standardizzati, ma fortissima comunicazione e una percezione sempre più customizzata, sia nelle parole che nel design. Emozione è interazione.
  8. Percorsi di autenticazione migliorati: è inevitabile che l’arrivo del nuovo GDPR abbia modificato la rete (e infastidito molti utenti), ed è per questo che le nuove tendenze del web design includono anche un marcato miglioramento dei percorsi di autenticazione, che dovranno rispettare i severi criteri disciplinari attualmente obbligatori senza, però, sfavorire la permanenza degli utenti sul sito.
  9. Flat design: continua a mantenersi inalterata la tendenza al flat design, non soltanto per gusto estetico, quanto piuttosto perché lavora ottimamente con le necessità di caricamento rapido dei siti web. Più un sito si carica velocemente, maggiore è la probabilità che gli utenti continuino a navigarlo e non vadano altrove. Nuovamente, questo trend va inquadrato nel già esplorato concetto di minimalismo e usabilità.
  10. Forme geometriche: è infine interessante notare che proprio la versatilità delle forme geometriche rappresenta uno dei punti di svolta del design sul web: assieme alle palette colori vibranti e al minimalismo delle linee, gli esperti di settore consigliano di favorire la creazione di spigoli che producono dinamismo visivo e profondità, specialmente nel caso di design asimmetrici.

Vi sentite ispirati?

Topics: Web Design

Veronica Basaglia

Veronica Basaglia

Da molti anni mi occupo di contenuti destinati al Marketing Digitale, all'Advertising sulle piattaforme più diverse e alla Comunicazione. Le mie specializzazioni includono il persuasive copywriting, il content marketing, la SEO e il blogging nelle categorie merceologiche più diverse, ma anche la direzione creativa, l'ideazione di strategie multicanale/omnicanale e la consulenza in ambito progettuale. Le mie competenze in Naxa sono relative ai servizi SEO, Social Media Marketing, Inbound Marketing, Content Strategy, Email Marketing, Brand Positioning & Communication.