di Antonio Lombardi on 14 luglio 2021

Sei sempre alla ricerca di nuove modalità di promozione del tuo brand online? Credi che l’audio digitale sia la nuova frontiera dell’advertising?

Allora devi dare uno sguardo a Spotify Advertising, la piattaforma che consente di pubblicare annunci sponsorizzati su Spotify, disponibile anche in Italia da marzo 2021.

 

Che cos’è Spotify Advertising?

Partiamo dalla base. Spotify Advertising consente di realizzare campagne pubblicitarie e pubblicare annunci audio e video sulla piattaforma di streaming musicale. Come? Attraverso Spotify Ad Studio, la modalità self-service di pubblicazione degli annunci.

Se già conosci Facebook Ads oppure le campagne su LinkedIN, avrai già familiarità con questa modalità: apri il pannello di gestione inserzioni, crei una campagna, selezioni il target, imposti il budget, scegli il formato e pubblichi.

Quali sono invece le principali differenze di Spotify Advertsing rispetto alle altre piattaforme di pubblicità online? Innanzitutto Spotify offre la possibilità di raggiungere un numero sempre più ampio di utenti che ascoltano musica online, con una modalità di targeting innovativa.

Grazie agli annunci su Spotify infatti, puoi comunicare alla tua audience durante l’ascolto di determinate playlist, in base alle quali, è possibile determinare l’attività che stanno svolgendo in quel preciso momento.

Prova a pensare agli utenti che ascoltano musica rilassante per concentrarsi e studiare meglio oppure quelli che l’ascoltano le raccolte di brani create per l’allenamento in palestra: sono tutti target potenziali raggiungibili su Spotify.

Inoltre è possibile intercettare gli utenti che hanno determinati interessi in base agli argomenti dei podcast ascoltati di recente, ad esempio economia, affari, cucina, scienze e medicina ecc...

campagne-annunci-social-media-audio-spotify-podcast-streaming-musica-marketing-digitale

 

Digital audio: un trend costante crescita

Lo streaming musicale e la fruizione di contenuti audio, in particolare dallo smartphone, sono diventate abitudini di consumo ormai molto diffusi nella popolazione, soprattutto fra il pubblico Millennial e quello della Generazione Z, due target molto interessanti per i brand alla ricerca di strategia di differenziazione.

Negli ultimi anni infatti l’audio digitale ha avuto una crescita costante nell’ambito della comunicazione online: i podcast sono un’abitudine consolidata e lo streaming musicale, capitanato proprio da Spotify, ha ormai superato l’ascolto della radio.

Ma non solo musica e podcast, il trend è confermato anche nel mondo dei social network con l’esplosione nel 2020 del fenomeno Clubhouse e l’effetto traino su piattaforme social più mature come Twitter e Facebook che stanno implementando funzionalità audio.

 

Quanti utenti usano Spotify?

Vediamo più nel dettaglio i numeri di Spotify. Oggi Spotify è la piattaforma di streaming musicale leader di mercato, utilizzata da 199 milioni di utenti free in tutto il mondo (fonte: Q4 '20 Earnings Report ) e ca 155 milioni di utenti paganti.

In Italia, gli utenti di Spotify sono 10 milioni e  l’ascolto di musica digitale ha di fatto superato l’ascolto della radio: 69 minuti al giorno è infatti la media di ascolto di musica digitale (in particolare da smartphone e da tablet) contro i 61 minuti di media giornaliera di ascolto della radio.

 

Come funziona la pubblicità su Spotify?

Per muovere i primi passi nel mondo di Spotify Advertsing, è necessario aprire un account e impostare la prima campagna pubblicitaria con un budget minimo di partenza di 250€

Questi invece sono i formati pubblicitari disponibili:

 

Annunci Audio

Annunci in modalità audio trasmessi tra un brano e l’altro in ogni momento della giornata su mobile, tablet, desktop e web.

L’annuncio è composto da un file audio wav o mp3 massimo 30 secondi + un banner 640x640. Si può inserire il nome del brand + CTA (link al sito, app o landing page).

 

Video Takeover

Annunci video trasmessi durante una sessione di ascolto mentre l’utente naviga attivamente nel catalogo per ascoltare e scoprire musica e podcast. Sono trasmessi solo quando lo schermo è in primo piano su mobile, desktop e tablet.

L’annuncio è composto da video MOV o Mp4 massimo 30 secondi formato verticale (mobile) e orizzontale (desktop) + un banner 640x640. Si può inserire il nome del brand + CTA (link al sito, app o landing page).

 

Sponsored session e Sponsored Playlist

Il brand diventa lo sponsor di una sessione gratuita di ascolto ininterrotto di 30 minuti in cambio della visualizzazione del video. Disponibile in modalità mobile su smartphone e tablet.

Con Sponsored Playlist invece è possibile associare il nome dell’azienda alle playlist più ascoltate del momento sia con annunci audio e video.

Ci sono poi i formati display, ossia i banner simili alle altre piattaforme che appaiono nei formati Leaderboard, Overlay e in Homepage.

 

Servizi e strumenti creativi gratuiti con Spotify

Se non si hanno a disposizione audio e video professionali, Spotify offre un servizio di doppiaggio e di mixaggio con un brano in background, senza costi aggiuntivi.

È sufficiente indicare il testo del messaggio e l’eventuale musica di sottofondo, poi Spotify si occuperà di registrazione il copione e mixare l’audio di sottofondo.

 

Best practice per l’utilizzo di Spotify Ads

Fra queste ci sono la durata dell’annuncio: per un annuncio di 30 secondi sono sufficienti 55-70 parole 

Consigliabile personalizzare l’annuncio, ad esempio se ci rivolgiamo ad una città specifica (esempio Ciao Roma! ecc)

 

Come raggiungere il pubblico su Spotify

Per massimizzare l’efficacia dei messaggi su Spotify, è necessario raggiungere gli utenti con messaggi che siano rilevanti rispetto al profilo dell’utente e al contesto di ascolto.

Le principali opzioni di targeting sono:

  • Demografico: età, posizione, sesso e device utilizzato;
  • Interessi, ricavato sulla base di argomenti di playlist e podcast ascoltati di recente;
  • Contesti in tempo reale, sulla base della playlist che stanno ascoltando al momento;
  • Fan di un artista, opzione disponibile solo se si promuove un artista o un evento musicale.

Vediamoli nel dettaglio.

 

Targeting per posizione

Si basa sull’indirizzo IP dell’utente ed è possibile selezionare:

  • Paese
  • Citta
  • CAP codice postale

Paesi disponibili per ora: USA, Italia, Spagna, Francia, Germania, Regno Unito, Messico, Australia, Nuova Zelanda, Canada.

 

Targeting per interessi

Basato sui comportamenti di ascolto degli utenti. Si possono selezionare più categorie per ampliare il pubblico potenziale.

Ecco la lista completa:

  • Libri
  • Affari
  • Contenuti comici
  • Pendolari
  • Cucina
  • Cultura e società
  • Fai da te
  • Contenuti educativi
  • Salute & Lifestyle
  • Storia
  • Fitness
  • Gaming
  • Ascolto in auto
  • Amore e incontri
  • Notizie
  • Genitori
  • Festa
  • Podcast
  • Corsa
  • Scienza e medicina
  • Studio o concentrazione
  • Tecnologia
  • Teatro
  • Viaggi
  • TV e film

 

Targeting per contesto reale

Utenti attivi che stanno ascoltando musica personalizzata in base alle loro attività, ai momenti e al mood. Si basa sulle playlist create dagli utenti e da Spotify allineate a momenti e attività specifiche.

Ecco quelli disponibili:

  • Allenamento
  • Concentrazione
  • Gaming
  • Relax
  • Vacanze
  • Cena
  • Cucina
  • Party
  • Studio
  • Viaggi

 

Targeting per genere musicale

Invia messaggi subito dopo che un utente ha ascoltato un genere musicale fra i seguenti:

  • Alternative
  • Blues
  • Cristiana
  • Classica
  • Country
  • Easy Listening
  • EDM
  • Elettronica
  • Folk
  • Funk
  • Natale
  • House
  • Indie Rock
  • Jazz
  • Latina
  • Metal
  • New Age
  • Pop
  • Punk
  • Reggae
  • R&B
  • Rock
  • Colonne Sonore
  • Spoken Audio
  • Tradizionale

 

Vuoi impostare la prima campagna Spotify Ads?

Contattaci ora per sfruttare al meglio questo strumento!

Topics: Digital Marketing