di Monica Cazzaniga on 19 agosto 2019

Probabilmente lo avrete notato tutti, soprattutto se avete scelto di leggere questo articolo, ma l’era digitale non soltanto ha stravolto le abitudini quotidiane delle persone, ma ha portato alla nascita di vere e proprie professioni inesistenti fino a una decina di anni fa.

Nuove tecnologie, sempre più avanzate e in continua evoluzione, hanno richiesto un numero sempre maggiore di specializzati in questo ambito, in grado di rimanere costantemente aggiornati e capaci di contribuire attivamente alla perenne evoluzione digitale. In questo scenario sono pertanto nate una serie di professioni 2.0 o digitali; figure estremamente qualificate che hanno iniziato a influenzare sempre più il mercato del lavoro, andando a ricoprire una fetta equivalente al 20% degli annunci in l’Italia, con addirittura picchi del 56% in Lombardia.

Ma in fin dei conti, quali sono 7 professioni digitali che non esistevano fino a 10 anni fa?

Le professioni digitali più ricercate in Italia e nel mondo

Facciamo per un momento un salto al 2009, a com’era la nostra vita e ai servizi online ai quali avevamo accesso. Sicuramente noterete delle differenze enormi in questo contesto, facile comprendere quindi come in questo decennio siano apparse una serie di nuove figure professionali caratterizzate da specifiche skill tecniche. Da qui ecco quindi una serie di professioni digitali inesistenti fino a 10 anni fa.

  • Social Media Manager, ovvero l’esperto per eccellenza di Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e qualsiasi altro social media. Ormai possedere un profilo su queste piattaforme è un requisito fondamentale non soltanto per i privati, ma anche per le aziende, per i quali rappresentano il principale canale pubblicitario e di comunicazione con potenziali clienti. Possedere un profilo però non equivale a saper utilizzare correttamente i social, andando a sfruttare quindi tutte le potenzialità di questi potentissimi mezzi di comunicazione. Qui entrano in gioco i Social Media Manager, figure specializzate ed esperte di comunicazione digitale, che si occupano per conto dei propri clienti di gestirne i rispettivi canali social. Partendo dallo sviluppo di una specifica strategia per arrivare poi alla realizzazione e programmazione di piani editoriali in grado di rafforzare la presenza sul web della singola realtà.
  • Digital Strategist, Inbound Marketing Strategist e Data Analyst. Queste tre figure si occupano rispettivamente di: creare strategie web e social media per promuovere una realtà e rafforzarne la web reputation, studiare progetti inbound e, in ultimo, analizzare i big data, ovvero dati relativi a determinate aziende che poi serviranno all’elaborazione di piani di marketing vincenti. Queste figure differenti sono in realtà complementari tra loro, in quanto mettono al centro del loro operato la realizzazione di una strategia digitale specifica per ogni singolo utente, che si tratti di un’azienda o qualsiasi altra attività, il cui obiettivo è quello di migliorarne la reputazione sul web e, di conseguenza, i profitti da essa derivanti.
  • SEO e SEM Specialist, esperti nell’ottimizzazione e nel posizionamento di siti web nelle SERP (Search Engine Optimisation) e sviluppatori di campagne sui motori di ricerca (Search Engine Marketing). Entrambe queste figure devono operare in concerto con i digital strategist, ma anche con i Web Content Editor, altre figure professionali nuove in questa panoramica. Lo scopo di SEO e SEM Specialist risulta comunque fondamentalmente il medesimo, ovvero far figurare un determinato sito tra i primi proposti sui motori di ricerca.
  • Web Content Editor, il creatore per eccellenza di contenuti digitali. Dai testi blog a quelli destinati alle pagine istituzionali di un sito, passando anche per le parti testuali dei post destinati ai social network. “Content is king”, ovvero il contenuto è considerato il re del web, quello che realmente conquista gli utenti, pertanto questa figura dovrà aver la capacità di scrivere in maniera fluida e accattivante, rielaborando le informazioni e rendendole accessibili a tutti. Questo può essere definito come content marketing, ovvero la capacità di redigere testi destinati ad attirare gli utenti presenti online.
  • APP Developer, ovvero lo sviluppatore di APP. Vi immaginate uno smartphone o un tablet privo di APP? Se fino a 10 anni fa erano praticamente inesistenti, ora esiste un APP per qualsiasi cosa, da quelle legate ai social network alle notizie in tempo reale, dalle previsioni metereologiche alla prenotazione di vacanze e voli aerei, ma anche semplicemente per redigere la lista della spesa! Esiste veramente un APP per qualsiasi cosa. Per questa ragione questa figura professionale ha avuto una vera e propria escalation di richieste, in quanto sempre più aziende per stare al passo coi tempi, forniscono ai propri clienti APP specifiche per la consultazione, la risoluzione di problemi o la modifica delle impostazioni dei prodotti da loro venduti.
  • UX Specialist, dove UX sta per User Experience. Questo professionista ha il compito di rendere più comunicative, immediate e facili da usare le pagine web su differenti dispositivi, da desktop a smartphone, tablet e app. Questa figura si occupa inoltre di risolvere i problemi degli utenti, andando a comprendere in base ai dati raccolti e alle visualizzazioni, quali potrebbero essere le modifiche necessarie e superare eventuali inefficienze, al fine di regalare un’esperienza positiva a chiunque visiti una determinata pagina web.
  • Digital PR, ovvero lo specialista che si occupa di monitorare il seguito e contattare influencer che possano essere utili ad un’azienda, aumentandone la visibilità e promuovendola. Lo specialista che ricopre questa professione conosce i canali e le piattaforme idonee a raggiungere un determinato target, si occupa della creazione di un’agenda di contatti da coinvolgere all’occorrenza, nonché redigere specifici contenuti.

Queste sono soltanto 7 tra le professioni digitali che non esistevano fino a 10 anni fa. Gli influencer stessi e gli youtuber fanno parte di questa cerchia, anch’essi inesistenti nel passato decennio, gli operatori di droni, ma anche i moderatori di contenuti.

Insomma, esistono davvero tantissime professioni digitali che si possono intraprendere e delle quali si ha necessità se si desidera rafforzare la propria presenza sul web!