di Federica Capitanio on 20 aprile 2017
Federica Capitanio
Find me on:

Che il mobile sia ormai un elemento essenziale per qualunque strategia di Digital Marketing è cosa nota da almeno un paio d’anni: d’altro canto, le persone sono sempre più connesse e utilizzano device diversi per navigare su internet – smartphone, notebook convertibili, eReader, tablet. Sono lontani i tempi in cui per connettersi era necessario un PC Desktop.

Oggi come non mai, tuttavia, è fondamentale conoscere nel dettaglio i trend relativi al mobile così da sviluppare strategie di marketing customizzate ed efficaci. Ma quali sono le tendenze dell’anno in corso? Scopriamole insieme!

La prima cosa da chiarire è che, se il 2016 è stato l’anno in cui è stato coniato lo slogan “Mobile First”, il 2017 non si sta rivelando molto diverso. La novità è però che per la prima volta i contenuti e le strategie sono state pensate e sviluppate pensando ai device mobili prima che a tutto il resto, e il desktop è passato incredibilmente in secondo piano.

Partendo quindi da questo presupposto, le tendenze che dovremo tenere in considerazione per i prossimi mesi saranno le seguenti.

  • Shopping via mobile: le persone tendono sempre di più ad utilizzare i loro smartphone e i loro tablet per fare acquisti online. Questa tendenza, già in questi primi mesi del 2017, si è rivelata in aumento. Per lo shopping online via mobile, gli utenti utilizzano ovviamente specifiche app… ed è questa la parola d’ordine per i professionisti dello sviluppo web. Diversamente dai siti web, per quanto ottimizzati per una navigazione e una fruizione da mobile, le app hanno infatti l’innato vantaggio di velocizzare i processi, garantire una maggiore sicurezza e rendere la user experience più ingaggiante. Se proprio non potete realizzarle, fate almeno in modo che il vostro sito web offra il meglio anche sui dispositivi mobili.

  • Marketing multidevice: come accennato, non solo gli smartphone vanno presi in considerazione nel momento in cui si pianifica una campagna di marketing digitale. Tutti i device hanno una loro importanza, un target affezionato, una modalità di utilizzo e di fruizione e pertanto ciascuno di loro dovrà essere trattato con la dovuta attenzione al momento della strategia e dello sviluppo. Non dimenticate nulla, neppure smartWatch e smartTv, e siate sempre flessibile.

  • L’importanza dei video: grazie alla diffusione del Wi-Fi e, in generale, alla velocizzazione e alla capillarità delle connessioni web è possibile oggi fruire dei video più di quanto sia mai stato fatto in passato. In pratica, i video sono sempre più protagonisti delle campagne digitali e questa rilevanza continuerà a crescere anche nei mesi (e negli anni) a venire. Oltre che di video marketing, possiamo parlare anche di real time marketing, ossia di quell’approccio al mercato che si basa sull’abilità di un brand di rispondere in modo sempre più rapido e proattivo agli stimoli del suo target, così come agli eventi esterni. Avrete già notato quanto i video (e le dirette video) la stiano facendo da padrone anche sui social network: ecco come si permette all’utente di fruire di contenuti esclusivi, backstage e happening che diversamente gli sarebbero preclusi. Per concludere, un numero da non dimenticare: il pubblico tende a trascorrere all’incirca il 20% del suo tempo online a guardare filmati. Fate i vostri conti.

  • Il marketing di prossimità: la geolocalizzazione è l’elemento chiave che permette al marketing di prossimità di funzionare al meglio. E dal momento che si tratta di un’opzione che quasi tutti gli utenti mobile mantengono attiva, il trend in corso è quello dei dispositivi cosiddetti beacon. Perché? Perché la loro peculiarità è quella di veicolare content personalizzato agli utenti nel momento in cui questi si trovano in una specifica area. Se realizzato bene, con contenuti di valore diretti a un’utenza ben calibrata, il proximity marketing può davvero fare la differenza per diverse attività commerciali, garantendo al contempo una user experience appagante e ancora piuttosto inedita.

  • Instagram Ads: il social media delle fotografie è sempre più potente, e non si limita più a condividere immagini e proporre filtri fotografici sempre più elaborati. Grazie a Facebook, Instagram è oggi una delle piattaforme pubblicitarie online più quotate ed efficaci. Tuttavia, per farla funzionare al meglio è essenziale ricordare sempre il valore che attribuisce a immagini di qualità e ad altissimo impatto emozionale. Tenete sempre presente questa regola prima di dare vita a una strategia di advertising che coinvolga anche Instagram: quella foto è davvero interessante?

Federica Capitanio

Federica Capitanio

In qualità di Responsabile mi occupo del coordinamento del team e del controllo della attività in corso oltre che dei rapporti con le altre divisioni aziendali. Come Account Senior seguo quotidianamente i clienti nelle loro necessità offrendo consulenza ed ascolto nell'abito dei loro progetti. Le mie competenze coprono a livello consulenziale tutti i servizi Naxa: SEO, SEA, SOCIAL MEDIA, INBOUND MARKETING, EMAIL MARKETING, CONTENT STRATEGIST, WEB/APP DEVELOPMENT e BRAND POSITIONIG.