di Veronica Basaglia on 22 maggio 2019
Veronica Basaglia
Find me on:

A.I. è l’acronimo che identifica il concetto e la tecnologia denominata Intelligenza Artificiale, ossia l’abilità di un qualunque sistema tecnologico di svolgere specifiche attività, compiti impartiti o di risolvere determinate problematiche.

Se dovessimo parlare, genericamente, di Intelligenza Artificiale dovremmo oggi addentrarci in ambiti molto specifici e diversificati, e persino complessi, poiché questa tecnologia può essere applicata trasversalmente a qualunque settore. Ed è proprio in base a quest’ultimo concetto che è nostra intenzione illustrarvi come l’A.I. stia letteralmente cambiando le regole del Marketing Digitale.


Assieme al Machine Learning, ossia all’apprendimento automatico da parte delle macchine (che altro non è una branca della stessa A.I.), l’Intelligenza Artificiale è uno degli assi nella manica non soltanto del marketing futuro, ma persino di quello presente. Alla base vi è naturalmente la capacità, sempre più diffusa ed evoluta, di interazione delle macchine con l’ambiente che le circonda (esseri umani inclusi) e della successiva rielaborazione dei dati raccolti, poi utilizzati per rispondere in modo intelligente a specifici compiti.

La trasformazione digitale di cui tanto si parla è massivamente basata sull’Intelligenza Artificiale, poiché sono sempre più numerosi i brand e le aziende che sfruttano i dati raccolti dalle macchine per formulare strategie di marketing digitale ad hoc, sempre più calibrate, customizzate e customer-centriche, così da ottimizzare non soltanto il ROI, ma anche da aumentare la soddisfazione di clienti ormai arrivati al massimo della loro esigenza.

Non solo: l’Intelligenza Artificiale permette anche ai marketer di effettuare analisi predittive basate sulla elaborazione e analisi di dati reali e, di conseguenza, di definire azioni preventive che permettono alle aziende di superare e anticipare i competitor, prevedere e rispondere ai bisogni dei clienti, intercettare lead potenziali, fidelizzare utenti esistenti e via discorrendo.

In buona sostanza, dunque, per quanto riguarda il marketing digitale l’Intelligenza Artificiale permette un livello di interazione con gli utenti finora inconcepibile, e di conseguenza accelera l’evoluzione del cosiddetto marketing creativo multicanale.

La User Experience stessa si basa sull’obiettivo di umanizzare i dati oggettivi ricevuti dalle macchine – o il comportamento intelligente di specifiche tecnologie – e di trasformarli in un punto di contatto tra il brand e il suo target di riferimento. Un esempio pratico? I chatbox, progettati per favorire l’interazione con gli utenti secondo metriche e metodiche sempre più smart, e capaci ormai di intrattenere un essere umano e conversare con lui, senza più limitarsi alla mera fornitura di informazioni.

In pratica, i chatbox sono programmati per l’interazione con l’utente sulla base dei dati che questo comunica loro, e si stima che l’evoluzione di questa tecnologia porterà ben presto a parametri come funzioni touch, riconoscimento vocale e riconoscimento facciale. L’obiettivo resta sempre lo stesso: favorire e mantenere un’interazione positiva con l’utente e acquisirne i dati di comportamento, preziosissimi per le aziende.

In linea generale, l’Intelligenza Artificiale può e deve essere considerata una delle più importanti nuove tecnologie tra quelle che stanno mettendo in discussione i vecchi modelli di business delle aziende e, di conseguenza, finiscono con l’aprire la porta non soltanto a nuove competenze, ma anche a strategie digitali sempre più evolute e omnicanale. L’analisi e lo studio mirato dei processi di pianificazione delle campagne pubblicitarie è solo uno dei possibili outcome di questa nuova tendenza: la simulazione dell’apprendimento umano che sta alla base dell’A.I. permetterà anche la costruzione di modelli statici su cui prevedere i comportamenti e interagire con gli utenti, nel cosiddetto Predictive Marketing, che si basa appunto su previsioni basate sulla probabilità.

Quante aziende siano davvero pronte a questo genere di rivoluzione, sia in termini di tecnologie, che di soft skills, che di forma mentis, è invece ancora tutto da scoprire

Topics: Intelligenza Artificiale

Veronica Basaglia

Veronica Basaglia

Da molti anni mi occupo di contenuti destinati al Marketing Digitale, all'Advertising sulle piattaforme più diverse e alla Comunicazione. Le mie specializzazioni includono il persuasive copywriting, il content marketing, la SEO e il blogging nelle categorie merceologiche più diverse, ma anche la direzione creativa, l'ideazione di strategie multicanale/omnicanale e la consulenza in ambito progettuale. Le mie competenze in Naxa sono relative ai servizi SEO, Social Media Marketing, Inbound Marketing, Content Strategy, Email Marketing, Brand Positioning & Communication.