di Veronica Basaglia on 26 maggio 2020

L’ecommerce è ormai ampiamente diffuso e gli acquisti online frequentissimi non soltanto su colossi come Amazon ed EBay, ma anche su piccoli shop digitali ospitati direttamente su domini o sottodomini di brand di portata più limitata.

Virtualmente, qualunque azienda può oggi proporre i propri prodotti direttamente al suo pubblico digitale, e può farlo creando negozi virtuali piacevoli alla navigazione e performanti dal punto di vista delle funzionalità e della sicurezza.

Ma quali sono le piattaforme più utilizzate, o quantomeno le più note?

In questo pratico articolo, ti proponiamo una carrellata delle più popolari per utilizzo e vantaggi, senza alcun ordine particolare.

WooCommerce, l’ecommerce firmato WordPress 

WooCommerce è piuttosto noto e apprezzato per la semplicità d’uso e l’ampia possibilità di personalizzazione. Non è una piattaforma, ma un plugin appositamente sviluppato per il noto CMS WordPress, e si rivela particolarmente indicato per aziende con volumi di affari limitati, che magari decidono di esplorare l’opzione della vendita online per la prima volta.

L’interfaccia particolarmente intuitiva di WooCommerce è certamente un plus da tenere in considerazione, specie per chi desidera avere una certa autonomia di gestione del proprio negozio online o desidera approcciarsi a questa tecnologia digitale senza timore di sbagliare.

Prestashop, negozi virtuali versatili anche per volumi d’affari medio-alti 

Prestashop si è attualmente guadagnato una posizione d’onore tra gli ecommerce italiani e, non a caso, è una tra le piattaforme più utilizzate per la vendita online. Si tratta di una soluzione open source particolarmente consigliata se il negozio online presenta un margine di vendita piuttosto ampio.

Trattandosi di un progetto liberamente modificabile, Prestashop è costantemente sottoposto ad aggiornamenti ma nonostante questo si presenta piuttosto intuitivo a livello dell’interfaccia. Punto di forza che lo rende molto gradito è il semplice e immediato modulo di checkout unito alla rapidità di caricamento del front-end.

Magento, ideale per i brand con alti volumi di ecommerce 

Magento è la piattaforma di ecommerce prediletta da quei brand che sanno di dover gestire ampi volumi di vendite online e, non a caso, è considerata tra i CMS più completi in assoluto nel settore. Meno intuitiva delle precedenti e certamente più costosa, ha perso un po’ il passo rispetto alle piattaforme concorrenti ma resta comunque la più indicata se i volumi d’affari sono considerevoli.

In particolare, andrebbe sempre considerata come prima scelta se il catalogo prodotti per l’ecommerce è molto ampio o se si considerano solidità e sicurezza della piattaforma come valori portanti. Non è un caso che Magento sia la scelta per l’ecommerce dei brand più importanti e famosi.

BigCommerce. Parola d’ordine: versatilità 

Meno nota ma non per questo meno utilizzata, BigCommerce è la piattaforma di ecommerce che fa della trasversalità il suo punto di forza principale. È infatti eccellente sia per aziende con piccoli volumi d’affari che per grandi realtà.

Tra i benefit principali di scegliere BigCommerce per il proprio negozio online figurano soluzioni di sicurezza avanzate, partnership nell’evasione degli ordini, semplicità dei processi di pagamento, moduli di checkout personalizzabili e una grande integrazione con le principali app di ecommerce. Il tutto, unito alla sempre gradita intuitività dell’interfaccia.

Shopify: l’ecommerce veloce e intuitivo 

A livello globale, Shopify è in assoluto la piattaforma di ecommerce più utilizzata, sebbene non sia ancora particolarmente conosciuta in Italia.

È probabile però che questa tendenza sia destinata a cambiare, perché si tratta di una soluzione che porta con sé un’importante serie di vantaggi: dall’immediatezza del setup all’intuitività del back-end, che la rende adatta anche ai neofiti, dalla varietà di funzionalità disponibili alla semplicità di utilizzo. Il tutto, unito a una grande varietà di template pronti da utilizzare e un’assistenza garantita addirittura 24 ore su 24.

Gli ecommerce più utilizzati nel mondo e in Italia: la graduatoria 

Concludiamo infine proponendoti la graduatoria delle piattaforme di ecommerce attualmente più utilizzate a livello mondiale.

Si tratta naturalmente di trend che potranno modificarsi con il tempo e con la nascita di nuovi competitor, o con l’aggiunta di nuove funzionalità su questa o quella piattaforma, ma che in ogni caso offrono un’interessante panoramica della situazione corrente:

  • Shopify: 41%
  • Magento: 31%
  • Prestashop: 17%

Per contro, la classifica relativa all’Italia è un po’ diversa:

  • Prestashop: 51%
  • Magento: 31%
  • Shopify: 9%

Hai mai pensato di proporre i tuoi prodotti direttamente online? Scopri come venderli al meglio assieme agli specialisti di NAXA: metteremo a punto con te la strategia di ecommerce più adatta al tuo business.

Topics: Ecommerce