di Elisa Colombo on 10 luglio 2018
Elisa Colombo
Find me on:

Per un’azienda, il Brand è l’elemento fondamentale per raggiungere il successo; infatti, la scelta del nome deve essere ben elaborata per poter ottenere dei risultati ottimali. Nell’articolo ti verranno date delle dritte per poter scegliere il nome del tuo Brand e quindi il nome del dominio.

La regola del CO.ME. OR. G.O. per il nome dominio

Essere creativi e seguire le regole sono elementi discordanti, ma non è sempre così.Un buon naming è infatti costituito da caratteristiche particolari e questa regola ti aiuterà per ricordarle: CO.ME. OR. G.O.

Questa regola del racchiude le principali informazioni per la creazione di un buon brand name:

  • CO: sta per corto. Infatti un Brand non è mai particolarmente lungo, o perlomeno se lo è, deve essere memorizzabile;
  • ME: sta per memorizzabile. Un brand che funziona si riconosce con facilità in mezzo a molti altri;
  • OR: sta per originale. Il naming deve essere unico, quindi diverso da quello dei concorrenti;
  • G: sta per gradevole. Un buon naming trasmette positività;
  • O: sta per orecchiabile. Il suono del nome deve essere piacevole e quindi “suonare bene”.

Il tuo brand name (o nome dominio) ha superato il test del CO.ME. OR. G.O.? Bene, adesso fai un ulteriore check e accertati che rispecchi anche queste caratteristiche.

Un buon naming, infatti, deve essere anche:

  1. Pieno di vitalità. Non deve stancare, essere banale o scontato
  2. Pertinente ma inaspettato. Deve essere a fuoco rispetto al core business aziendale, ma allo stesso tempo deve essere anche inaspettato.
  3. Duraturo. Prima di dare il placet su un naming, chiediti: “Me ne potrei stancare da qui a 10 anni?”. Un buon brand name dura nel tempo, resiste alle mode, non stanca.
  4. Serio. Serio, ma non troppo.
  5. Non ambiguo. Hai ideato un naming pensando sia una parola di fantasia? Controlla con Google Translate che lo sia davvero e che non significhi qualcos’altro.

La scelta delle estensioni

Ok, hai trovato il brand name giusto per te. Ora è il momento di acquistare il dominio: .it o .com? Rispetto a qualche anno fa, scegliere un’estensione rispetto a un’altra può fare la differenza.

Le estensioni. it e .com sono quelle più note, ma ce ne sono moltissime altre che potrebbero fare al caso tuo per due motivi:

  1. Le “nuove” estensioni rendono il nome dominio ancora più focalizzato sul tuo business.
  2. Qualora tu avessi trovato un brand name con un’estensione classica già occupata, controlla sul sito del registro marchi che non ci siano nomi uguali nel tuo settore, puoi evitare di rinunciarci e optare per un’estensione nuova.

Hai un’azienda e vuoi lanciare lo spin-off di un e-commerce? L’estensione .shop fa al caso tuo. Oppure, hai aperto una palestra di yoga? Ti sfidiamo a trovare estensione migliore di .yoga.

Per finire, ti ricordiamo anche l’estensione .cluod è proiettata verso il futuro, e perfetta per chi lavora in ambito tecnologico.

Ci auguriamo di averti proposto qualche buon suggerimento su come scegliere il nome dominio per la tua azienda. E ricorda: il Naming è la pietra miliare della tua immagine, non fermarti alla prima idea!

Elisa Colombo

Elisa Colombo

Digital Marketing Specialist & Account, sono responsabile della pianificazione, della gestione e della supervisione dei progetti di marketing dei miei clienti.