di Veronica Basaglia on 4 agosto 2021
Veronica Basaglia
Find me on:

Rispetto al passato e all’era “primordiale” della rete, in cui i blog altro non erano che diari digitali di singoli individui, questo importante strumento di storytelling si è nel corso del tempo trasformato in uno dei mezzi più efficaci da includere nelle strategie di Digital Marketing delle imprese.

Ad oggi, internet è letteralmente popolata di blog aziendali, a prescindere dal settore professionale di riferimento e persino dalla dimensione dell’organizzazione.

In effetti, questi due fattori hanno un’influenza quasi tangenziale al successo di un blog, e non a caso esistono PMI con blog gettonatissimi e capaci di fare concorrenza ai giganti del mercato. 

Ma come ci riescono? In sintesi, creando la giusta commistione tra talento, passione e strategia.

I blog nel 2021: qualche statistica interessante

Come specialisti del marketing, le statistiche ci piacciono sempre molto e riteniamo che siano anche molto utili per fornire un background interessante in merito a qualunque tematica. 

Facendo qualche ricerca sui blog scopriamo che, attualmente, sulla rete ve ne sono circa 600 milioni – e che si tratta di una stima per difetto. Ogni giorno vengono pubblicati inoltre milioni di post blog in tutto il mondo, e il lato positivo è che, secondo Statista, circa il 70%-80% degli utenti digitali non solo li legge regolarmente, ma addirittura trascorre più tempo sui blog che sulle e-mail: un dato più che consolante per chiunque decida di investire su questo strumento!

Altrettanto degno di nota è il fatto che la maggior parte degli internauti considera i blog come uno strumento affidabile nel quale reperire informazioni, ossia degno della loro fiducia. Non a caso, il 94% dei lettori di blog ne condivide i contenuti sulla rete (per esempio sui social network) perché ritiene che potranno essere utili ad altri utenti

Dal punto di vista più tecnico, sappiamo che WordPress è in assoluto la piattaforma più utilizzata per bloggare, tanto da essere scelta dal 64.8% degli utenti (WP alimenta anche, da solo, ben il 40% dei siti del mondo!). 

Hubspot ci conferma inoltre che i marketer sono molto consapevoli dell’importanza di includere il blog nelle loro strategie digitali, tanto che il 53% di loro li classifica tra le priorità irrinunciabili

Ci troviamo d’accordo con questo punto di vista non soltanto in termini di qualità dei contenuti che tali strumenti possono garantire, ma anche perché influenzano positivamente la SEO del sito web: Client Tech ci ribadisce in questo senso che i siti che ospitano un blog tendono ad avere ben il 434% in più di pagine indicizzate organicamente sui motori di ricerca.

blog numeri statistiche perché farlo come scrivere online articoli

 

Aprire un blog nel 2021: come farlo al meglio

Ora che ti abbiamo fornito una panoramica di numeri per inquadrare lo “strumento blog” nella visione degli utenti e dei marketer, vediamo insieme non solo come aprire un blog ma anche perché farlo.

Tra le motivazioni che dovrebbero spingerti a sfruttare questo canale, oltre a quelle deducibili tra le statistiche, figurano anche:

  • La possibilità di costruire e migliorare la tua presenza online
  • La diffusione di skill e know-how al tuo target di riferimento nel tuo specifico settore operativo, così da aumentare la percezione del valore della tua impresa
  • L’inclusione del blog in una strategia di marketing multicanale oppure omnicanale
  • Il miglioramento della SEO del tuo sito web
  • L’ampliamento del tuo pubblico
  • L’opportunità di utilizzare il blog per applicare strumenti evoluti di marketing digitale, come ad esempio l’Inbound Marketing

Tutte queste motivazioni, sia prese singolarmente che nella loro totalità, sono più che degne di nota e non fanno che confermare la reale utilità di tale strumento in un contesto di comunicazione molto ampio e trasversale.

Ma come procedere? 

Sicuramente, potrai trovare interessanti i nostri approfondimenti in merito a come realizzare un piano editoriale blog-oriented oppure a come sfruttare il tuo blog aziendale per generare lead di qualità da convertire in clienti.

Per quanto riguarda le regole da cui partire per creare un blog di successo, ecco invece i nostri consigli. 

blog contenuti online sito web marketing target digital copywriting

 

Definisci la tua nicchia

Sconsigliamo sempre blog troppo generalisti per le aziende. Non si tratta infatti di un diario privato, ma di uno strumento digitale pubblico di cui clienti, fornitori, partner e lead potranno fruire in ogni momento: ecco perché dovrebbe essere sempre tematizzato.

Attenzione, però: definire la nicchia di un blog corporate non significa parlare soltanto dei propri prodotti o servizi, quanto piuttosto stabilire una strategia ad ampio raggio che includa, in modo chiaro, i temi e gli argomenti che possono essere legati alla tua impresa e agli interessi di chi ti legge. 

Per esempio: nel caso in cui la tua azienda produca serramenti, avrà senso parlare degli infissi in legno o in altri materiali, ma anche dell’importanza dell’isolamento termoacustico, dell’efficientamento energetico degli ambienti indoor, dell’aspetto ecosostenibile dei materiali impiegati nel tuo settore e via discorrendo. 

Un blog davvero interessante non è mai esclusivamente scritto per convertire l’utente in un cliente, ma prima e più di tutto per fornire informazioni utili, interessanti e tematiche

 

Punta sulla qualità prima ancora che sulla quantità

È chiaro che pubblicare un post blog all’anno ha ben poco senso, ma è altrettanto vero che è sempre meglio favorire la qualità rispetto alla quantità

Scegli con cura cosa vuoi comunicare e fallo al meglio, possibilmente con l’aiuto di Content Manager e Copywriter professionisti, che sapranno rendere i tuoi contenuti sia accattivanti da leggere che orientati al migliore posizionamento sui motori di ricerca (SEO). 

Ricorda che realizzare contenuti per un blog aziendale non è un’operazione semplice né rapida! Ecco nuovamente venirci in aiuto le nostre preziose statistiche: nel 2020 i blogger hanno impiegato una media di 3,3 ore per realizzare un singolo contenuto digitale.

E ancora: un content creator professionista ti dirà che soltanto in una minoranza dei casi (20% circa) sono sufficienti circa due ore per scrivere un buon blog post. 

Questi numeri servono a comprendere un paradigma fondamentale: maggiore è il tempo e l’impegno riversato in un contenuto, migliore sarà la sua redemption potenziale. Di nuovo, quindi, qualità supera la quantità, specialmente per quanto riguarda la stesura degli articoli cornerstone (ossia i contenuti considerati fondamentali per il tuo blog: sono chiamati anche Pillar Content).

 

Sfrutta il tuo blog in sinergia con i canali social aziendali e nella tua strategia di marketing

Che senso ha scrivere un blog post se nessuno lo legge? A meno che il tuo sito web sia già ottimamente posizionato sui motori o sottoscritto da una quantità di utenti tale che ogni nuovo contenuto pubblicato genererà traffico automatico, la cosa migliore da fare per ottenere successo con un blog è farlo ragionare in sinergia con i tuoi canali social.

Non ti limitare alle condivisioni automatiche, ma struttura un cappello introduttivo diverso per ogni piattaforma social, tenendo conto delle differenze tra i vari target e delle specificità di linguaggio, oltre che delle buone regole per favorire la diffusione di contenuti (ad esempio l’utilizzo degli hashtag!). 

 

In conclusione: quando scrivi il tuo blog, non perdere mai di vista il quadro generale

Più in generale, ricorda che per lavorare al meglio il blog deve fare parte di una più ampia strategia di marketing digitale, e che quindi dovrà operare in sinergia con altri strumenti: non solo la già citata SEO, ma anche l’e-mail marketing (che ti permetterà di inviare i nuovi contenuti pubblicati attraverso le tue newsletter), i video (linkando gli approfondimenti scritti nei contenuti multimediali presenti ad esempio sul tuo canale YouTube), l’inbound marketing (con la creazione di contenuti premium o freemium, che incrementano sensibilmente la percezione del tuo valore e ampliano la tua platea) e via discorrendo.

Tutte queste azioni, calibrate con cura e sommate ad altri processi virtuosi – dalla scelta del layout all’inclusione di contenuti multimediali negli articoli; dalla frequenza del piano editoriale alla regolarità delle pubblicazioni; per arrivare infine alla performance della piattaforma su cui il blog è ospitato – ti permetteranno di ottenere straordinari risultati da questo prezioso strumento di comunicazione.

Vuoi iniziare a progettare il blog perfetto per la tua impresa

Vieni a trovarci: ne parliamo in NAXA.

Topics: Content Marketing

Veronica Basaglia

Veronica Basaglia

Da molti anni mi occupo di contenuti destinati al Marketing Digitale, all'Advertising sulle piattaforme più diverse e alla Comunicazione. Le mie specializzazioni includono il persuasive copywriting, il content marketing, la SEO e il blogging nelle categorie merceologiche più diverse, ma anche la direzione creativa, l'ideazione di strategie multicanale/omnicanale e la consulenza in ambito progettuale. Le mie competenze in Naxa sono relative ai servizi SEO, Social Media Marketing, Inbound Marketing, Content Strategy, Email Marketing, Brand Positioning & Communication.