(+39) 039.2288884

info@naxa.ws

Digital Marketing: i 4 trend emergenti da non perdere di vista

Il marketing digitale sta cambiando ed evolvendosi a velocità molto rapida, e non stupisce dunque scoprire che quelle che possono essere considerate come novità oggi, saranno già da considerarsi obsolete nell’arco dei prossimi mesi.

Esistono però almeno quattro trend che gli esperti di settore stanno tenendo d’occhio, perché ritengono che si riveleranno focali nel prossimo futuro. Ovviamente, le nuove tendenze si basano sulla metamorfosi di settore a cui stiamo già assistendo – si pensi ad esempio al contraccolpo che, a livello di marketing strategico e operativo, è seguito alle ultime modifiche dell’algoritmo di Facebook – e sembrano prevederne le prossime evoluzioni.

Scopriamo dunque insieme le novità a cui prestare massima attenzione.

  1. La realtà aumentata: la realtà aumentata, o realtà virtuale, è attualmente considerata l’avanzamento tecnologico più trasformativo della nostra generazione. Ma come impatterà sulle attività di digital marketing? Consideriamo che le piattaforme social hanno già iniziato ad adottare VR/AR all’interno dei loro algoritmi, che Facebook e Google Cardboard già attualmente offrono un sistema di video publishing a 360° e che Snapchat permette agli utenti di proiettarsi virtualmente nel mondo reale prendendo la forma di un bitmoji 3D animato. Da questi presupposti è facile intuire che la tecnologia VR/AR sarà in costante evoluzione nel prossimo futuro, tanto che colossi come IKEA e McDonald’s stanno già riservando ampie risorse al progetto (il primo con un’app di virtual shopping che permette la preview degli arredi all’interno della casa del futuro acquirente; il secondo come primo brand a sponsorizzare un bitmoji).
  2. La ricerca vocale: è destinata a cambiare per sempre l’industria della SEO. Il futuro prevede che multiple Alexa siano presenti nelle nostre case, che ordinino per noi una pizza in completa autonomia, individuando da sole la pizzeria migliore e più vicina, e che di fatto ci sostituiscano in innumerevoli azioni grazie al loro ruolo di assistenti virtuali. Questo, nella pratica, significa che gli esperti di digital marketing dovranno imparare a dare vita a strategie che siano appetibili non soltanto per gli utenti umani ma anche per le macchine, e nello specifico per i device che hanno la capacità di effettuare ricerche al posto nostro. Queste ultime avverranno attraverso uno storage e una analisi delle nostre abitudini, preferenze e ricerche precedenti.
  3. Prima il mobile: il futuro vedrà sviluppate soluzioni digitali pensate prima di tutto per i device mobili, e solo successivamente per i classici computer. Questo trend si basa sul fatto che l’utilizzo di smartphone e tablet continua ad aumentare, e che pertanto sarà essenziale dare vita a strategie di ottimizzazione della user experience su questi device. Si tratta di una tendenza già percepita a partire dal 2013 e che continua a riconfermarsi, anno dopo anno.
  4. Video content: che i video rappresentino la tendenza su cui tutti i brand dovranno puntare, già da ora, è cosa nota da tempo. Tuttavia, mano a mano che questo trend si diffonde diventerà sempre più importante non soltanto produrre video tout court, quanto piuttosto produrre video che sappiano catturare l’attenzione dello spettatore. Già da ora gli utenti social fruiscono meno immagini rispetto al passato, preferendo invece immergersi completamente nelle video playlist. Ecco dunque che quando si procede alla creazione di content per i social media, è importantissimo incorporare video nei piani strategici. Va infatti ricordato che ogni giorno YouTube registra un totale di un miliardo di ore di visualizzazioni, mentre Facebook è già a quota 100 milioni. Instagram, Twitter e Snapchat stanno raggiungendo risultati altrettanto degni di nota. Ecco dunque che, a fronte di una tendenza che non accenna ad attenuarsi, è importante puntare non più tanto sulla quantità di video quanto sulla loro qualità: i contenuti dovranno creare engagement, fidelizzazione, delight. Facebook Live è, attualmente, uno degli strumenti più utilizzati per generare interesse negli utenti.

Una volta chiariti quali sono i trend a cui è necessario prestare la massima attenzione, è tuttavia essenziale concludere ribadendo che nessuna tendenza sarà mai in grado di battere la creatività dei professionisti. Anche in una fase di completa saturazione del mercato, una buona idea permetterà a un brand di emergere e farsi notare nel mucchio. Abbiate dunque la massima fiducia nella vostra unicità creatività e nella modalità in cui esprimete i messaggi, e lavorate al meglio per catturare l’attenzione dell’audience differenziandovi dai vostri concorrenti.

Compila il form per ricevere maggiori informazioni