di Veronica Basaglia on 30 luglio 2020

Il motore di ricerca Bing vuole incrementare la sua experience relativamente all’ecommerce e lo fa con una nuova feature relativa ai suoi risultati sponsorizzati nella categoria Shopping: la ricerca visiva, altrimenti nota come Visual Search. Si tratta di una nuova funzione che incrementerà la qualità della navigazione per tutti quegli utenti che sono alla ricerca di prodotti da acquistare, grazie a una migliore discovery dei risultati di interesse.

Ma come funziona la Visual Search di Bing Shopping?

Dopo aver eseguito una ricerca di acquisto per un determinato prodotto, gli utenti di Bing procederanno a cliccare sull’icona di Visual Search per individuare prodotti quanto più possibile simili ai loro risultati di ricerca iniziali. In termini pratici, la nuova funzionalità permette all’utente di scoprire prodotti analoghi alla loro ricerca per quanto riguarda il fattore del design visivo.

L’attuale limitazione della feature è relativa alla tipologia di prodotti interessati, ossia vestiti e scarpe. Tuttavia, Bing ha segnalato l’intenzione di espandere presto la Visual Search anche ai prodotti per la casa.

È d’altro canto importante ricordare che la ricerca visiva non è la sola nuova funzionalità che il motore di ricerca mette a disposizione per migliore l’esperienza di ecommerce.

Oltre a comparire a seguito della ricerca di un prodotto da parte degli utenti, l’icona di Visual Search potrà infatti essere individuata anche nella barra di ricerca di Bing, così da essere utilizzata per l’upload di foto di prodotto o di URL. In questo modo, gli utenti potranno confrontare visivamente prezzi e prodotti simili tra i diversi venditori presenti su Bing Shopping.

E c’è di più: Bing ha anche aggiunto il pulsante “goes well with” (traducibile come “va bene con”), così da creare composizioni e outfit completi abbinando diversi capi di vestiario in base ai suggerimenti del motore di ricerca.

In che modo le funzionalità di Ecommerce di Bing influenzano il Digital Marketing 

Le nuove funzionalità messe a disposizione da Bing Shopping possono influenzare le strategie di Digital Marketing e i processi decisionali dei marketer?

In breve, la risposta è sì. Come senza dubbio saprai, l’ecommerce ha subito un’impennata considerevole nel periodo di lockdown seguito alla recente pandemia di coronavirus, e molti brand high tech e piattaforme online hanno dato una spinta ai loro negozi online o progettato nuove funzionalità di shopping digitale così da incrementare il numero e la qualità delle loro vendite.

L’aumento delle funzionalità di acquisto, così come i nuovi strumenti di ricerca visiva messi a punto da Bing, influenzano le strategie di marketing digitale perché sono finalizzati a incrementare la visibilità dei marchi. In questo senso, è quindi importante che i marketer sfruttino efficacemente tutti gli aggiornamenti inserendoli all’interno del loro processo di decision making.

Si tratta inoltre di una forma mentis da acquisire rapidamente, perché queste nuove feature – che per loro natura sono progettate per incrementare le opzioni per i possibili acquirenti – creeranno ben presto un ambiente più competitivo anche per le aziende che fanno dello shopping online una delle loro leve competitive.

Diventa quindi fondamentale aggiornarsi e rimanere al passo con gli altri seller, non soltanto attraverso prodotti di qualità ma anche sviluppando un’attenta strategia di differenziazione e costruzione del brand con canali e tattiche di targeting adeguate.

Topics: Digital Marketing, Ecommerce